AstraZeneca e Moderna Therapeutics annunciano una nuova collaborazione per lo sviluppo e la commercializzazione congiunta delle terapie immuno-oncologiche mRNA Therapeutics™

Moderna guiderà lo sviluppo pre-clinico, mentre AstraZeneca si occuperà dello sviluppo clinico. In seguito Moderna parteciperà alla commercializzazione dei prodotti negli Stati Uniti, condividendone i ricavi.

Basiglio, 04 Marzo – AstraZeneca, insieme alla sua divisione R&S globale nel settore biotecnologico, MedImmune, e Moderna Therapeutics, hanno annunciato l’avvio di una nuova collaborazione per scoprire, sviluppare e commercializzare insieme nuove terapie basate sull’RNA messaggero (mRNA) candidate per il trattamento di una serie di tumori. La collaborazione si inserisce, ampliandolo, nell’accordo annunciato dalle società nel 2013 per sviluppare le mRNA Therapeutics™ per il trattamento delle malattie cardiovascolari, metaboliche e renali, nonché per terapie oncologiche mirate.

La collaborazione coniugherà l’esperienza di MedImmune nell’ingegneria delle proteine e nella biologia dei tumori con la piattaforma mRNA di Moderna. Le terapie basate sull’mRNA rappresentano un approccio terapeutico innovativo che permette al corpo di produrre una proteina terapeutica in vivo, aprendo la strada a nuove opzioni di trattamento per una vasta gamma di malattie che non possono essere affrontate con le tecnologie attualmente disponibili.

Secondo i termini del nuovo accordo, AstraZeneca e Moderna, la società che ha sviluppato le pionieristiche mRNA Therapeutics™, hanno definito una collaborazione per due programmi immuno-oncologici specifici sulla base di dati pre-clinici promettenti, tra cui la farmacologia nei modelli tumorali. Le responsabilità di Moderna includono il finanziamento, la scoperta e lo sviluppo pre-clinico dei prodotti potenziali, con l’obiettivo di creare la molecola di un farmaco sperimentale (Investigational New Drug o IND) in ciascuno dei due programmi, da destinare immediatamente alle procedure di approvazione. 
Le attività di Moderna saranno condotte dalla sua controllata dedicata all’oncologia, Onkaido. 
AstraZeneca sarà responsabile dello sviluppo clinico nelle fasi iniziali, condotto da MedImmune; successivamente Moderna e AstraZeneca divideranno i costi dello sviluppo clinico in fase avanzata. Le due società commercializzeranno insieme i prodotti negli Stati Uniti, in base a un accordo di condivisione dei profitti 50/50. AstraZeneca si occuperà della commercializzazione al di fuori degli Stati Uniti, mentre Moderna riceverà un corrispettivo che potrà raggiungere anche percentuali a due cifre sul totale delle vendite al di fuori degli Stati Uniti.

Pascal Soriot, Amministratore Delegato di AstraZeneca, ha dichiarato: “Siamo lieti di ampliare ulteriormente il nostro rapporto con Moderna con questa nuova collaborazione, per far crescere il potenziale di una tecnologia pionieristica come l’RNA messaggero nello sviluppo di trattamenti rivoluzionari per le persone che convivono con un tumore”.

“Sin dalla data del primo accordo strategico tra le nostre aziende nel marzo 2013, il rapporto di Moderna con AstraZeneca è stato molto proficuo. Questo nuovo accordo con AstraZeneca dimostra il valore del nostro rapporto di collaborazione e la potenza della nostra tecnologia mRNA ” ha dichiarato Stéphane Bancel, Amministratore Delegato di Moderna. “Siamo onorati di approfondire il nostro rapporto con AstraZeneca e MedImmune grazie a questa importante iniziativa, e ci auguriamo di poter avviare immediatamente i nostri nuovi programmi collaborativi di immuno-oncologia”.

In base ai termini del primo accordo strategico tra le aziende, AstraZeneca mantiene il diritto esclusivo di definire il target delle ricerche nelle malattie cardio-metaboliche, così come nel selezionare i target in oncologia, fino a un periodo di cinque anni per lo sviluppo successivo delle tecnologie mRNA. Diversi progetti stanno progredendo verso le fasi di sviluppo clinico ai sensi dell’accordo, e l’inizio del primo studio first-in-human (FIH) è previsto per la seconda metà del 2016.

NOTE PER I REDATTORI

Moderna Therapeutics
Moderna è un’azienda specializzata nelle terapie a base di RNA messaggero (mRNA Therapeutics™), una nuova tecnologia farmaceutica in vivo che produce proteine umane, anticorpi e costrutti proteici totalmente nuovi all’interno delle cellule dei pazienti, che sono a loro volta secrete o attive intracellularmente. Questa piattaforma rivoluzionaria è in grado di offrire terapie mirate per affrontare target non gestibili con i farmaci esistenti, proponendo un’alternativa terapeutica migliore per una grande varietà di condizioni patologiche. Moderna intende sviluppare e commercializzare i suoi farmaci innovativi basati su mRNA attraverso le proprie iniziative societarie e le sue relazioni strategiche con aziende farmaceutiche e biotecnologiche consolidate. Le sue venture company allo stato attuale sono: Onkaido, specializzata in oncologia; Valera, focalizzata sulle malattie infettive; Elpidera, specializzata sulle malattie rare e Caperna, dedicata ai vaccini antitumorali personalizzati.
Con sede a Cambridge, Moderna è una società privata e ha stipulato accordi strategici con AstraZeneca, Alexion Pharmaceuticals e Merck.

Grazie alla sua nuova tecnologia che permette di impiegare l’mRNA come un farmaco, Moderna sta creando una piattaforma di ricerca e sviluppo farmaceutica ampia e sfaccettata, focalizzata sulla progettazione, lo sviluppo e la produzione a basso costo di potenziali farmaci a base di mRNA. Moderna inoltre sta portando avanti un modello di business innovativo costruito sulla decentralizzazione delle attività di sviluppo dei farmaci. Il concetto di sviluppo in-house è portato avanti dalle sue venture company specializzate in specifiche aree terapeutiche e insieme a un gruppo di importanti partner farmaceutici e biotech. Moderna sta sviluppando oltre 90 programmi di scoperta e pre-clinici in campi come oncologia, malattie infettive, malattie rare e malattie cardiovascolari. La pipeline di Moderna include un’ampia gamma di prassi per i nuovi farmaci che rappresentano ognuna un diverso approccio all’utilizzo della nuova piattaforma mRNA dell’azienda al fine di codificare le proteine in grado di apportare un beneficio terapeutico.

Per ulteriori informazioni visitate il sito www.modernatx.com.

MedImmune
MedImmune è la divisione per la ricerca e lo sviluppo in ambito biologico a livello mondiale di AstraZeneca, un’azienda biofarmaceutica su scala globale orientata all’innovazione e impegnata nella scoperta, nello sviluppo e nella commercializzazione di farmaci da prescrizione biologici e di piccole molecole. MedImmune è all’avanguardia nella ricerca innovativa e nell’esplorare i nuovi pathway attraverso importanti aree terapeutiche, tra cui quelle delle patologie respiratorie, infiammatorie e autoimmuni; le patologie cardiovascolari e metaboliche, l’oncologia; le neuroscienze; le infezioni e i vaccini. La sede di MedImmune si trova a Gaithersburg, in Maryland, uno dei tre centri R&S di AstraZeneca nel mondo. Maggiori informazioni su: www.medimmune.com.

AstraZeneca in ambito oncologico
L’oncologia è un’area terapeutica sui cui AstraZeneca punta da moltissimi anni e rappresenterà un driver di cambiamento per il futuro dell’azienda, diventando la sesta piattaforma di crescita. La nostra visione è aiutare i pazienti ridefinendo il paradigma di trattamento del cancro per arrivare in futuro a eliminare il cancro come causa di morte. Entro il 2020, intendiamo mettere a disposizione dei pazienti sei nuovi farmaci antitumorali.

La nostra ampia pipeline di farmaci di nuova generazione si concentra su quattro principali aree: 
tumore dell’ovaio, del polmone, del seno e neoplasie ematologiche. Questi tumori sono trattati attraverso quattro piattaforme fondamentali: l’immuno-oncologia, i farmaci target verso driver genetici tumorali e meccanismi di resistenza, la riparazione dei danni al DNA e gli anticorpi coniugati con molecole di chemioterpiaci. L’investimento su Acerta Pharma, recentemente annunciato fa sì che la classe di trattamenti che sfruttano l’inibitore BTK facciano il loro ingresso nel nostro portfolio. L’accordo, che si prevede venga concluso nel primo trimestre 2016, rafforzerà ulteriormente il nostro focus sulle target therapies.

AstraZeneca: What Science Can Do
AstraZeneca è un’azienda biofarmaceutica globale orientata all’innovazione e focalizzata su scala internazionale nella ricerca scientifica, nello sviluppo e nella commercializzazione di farmaci con obbligo di prescrizione medica per patologie cardiovascolari, metaboliche, respiratorie, infiammatorie, autoimmuni, oncologiche, infezioni e disturbi del sistema nervoso centrale. AstraZeneca opera in oltre 100 Paesi e i suoi farmaci innovativi sono utilizzati da milioni di pazienti nel mondo. Nel 2014 ha investito in R&S 4,4 miliardi di dollari pari a circa il 17% del proprio fatturato globale.
In Italia ha in corso 77 studi clinici che coinvolgono 558 centri di ricerca e circa 18 mila pazienti.
Maggiori informazioni su: www.astrazeneca.it