AstraZeneca nomina David Goldstein come chief advisor per la sua iniziativa sulla genomica

L’iniziativa, della durata di 10 anni, si concentra sulla scoperta di nuovi target e biomarcatori collegati ai meccanismi molecolari delle malattie.

03-10-2016 – AstraZeneca ha annunciato che David Goldstein entrerà a far parte dell’azienda come Chief Advisor della Genomica per dirigere l’iniziativa genomica integrata, annunciata ad aprile. Il progetto, della durata di 10 anni, si concentrerà sulla scoperta di nuovi target e biomarcatori collegati ai meccanismi molecolari della malattia nelle principali aree terapeutiche di AstraZeneca.

David Goldstein continuerà a lavorare a tempo pieno come Direttore dell’Institute for Genomic Medicine, John E. Borne e a svolgere il ruolo di professore di Genetica e Sviluppo  alla Columbia University Medical Center. Goldstein è noto per la sua attività di ricerca sulla diversità genetica umana, sulla genetica delle malattie e sulla farmacogenetica. Guiderà il   progresso scientifico dell’iniziativa genomica di AstraZeneca che è stata creata per trasformare il processo di ricerca e sviluppo dei farmaci in tutta la pipeline aziendale. Il nuovo Centro di ricerca genomica di AstraZeneca ha sede a Cambridge, nel Regno Unito, e i suoi team si dislocano nelle sedi strategiche di ricerca e sviluppo dell’azienda negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Svezia.

Goldstein ha commentato: “AstraZeneca ha messo la genomica al centro della propria strategia di ricerca e sviluppo che cambierà le vite dei pazienti in tutto il mondo.

Essendo a capo dell’advisory panel di AstraZeneca dedicato alla genomica dal 2015, ora sono soddisfatto di questa importante nomina ed entusiasta di guidare le attività di implementazione indicate dal panel. Uno dei miei primi impegni sarà la creazione di un team di eccellenze mondiali per applicare all’interno della pipeline di AstraZeneca l’ambizioso approccio alla genomica”.

Mene Pangalos, Vice Presidente Esecutivo, Innovative Medicines and Early Development e Global Business Development di AstraZeneca, ha detto: “Siamo lieti di accogliere David all’interno di AstraZeneca in un momento di grande fermento per la nostra azienda e per il campo, in rapida evoluzione, della genomica. La nostra ambizione è sviluppare trattamenti rivoluzionari per i pazienti e la nostra strategia genomica è al centro di questo. David è un esperto di genomica di fama mondiale e la sua competenza contribuirà ad accelerare l’integrazione della genomica in tutta la pipeline di ricerca e sviluppo”.

David Goldstein ha conseguito il dottorato in scienze biologiche alla Standford University nel 1994 e precedentemente ha lavorato allo University College di Londra e alla Duke University che ha sede in North Carolina. Ha pubblicato oltre 250 studi in questo settore ed è stato insignito del Royal Society Wolfson Research Merit Award.

La genomica è la disciplina che studia il genoma e fornisce la serie completa di istruzioni necessarie per la creazione di ogni cellula, tessuto e organo del nostro corpo. Negli esseri umani, l’intero genoma (oltre tre miliardi di coppie di basi del DNA) include tutti i geni che codificano le proteine e definiscono le nostre caratteristiche. Nonostante la maggior parte delle informazioni contenute nel genoma siano uguali per tutti gli individui, esistono molte piccole differenze che, secondo i ricercatori, possono combinarsi con fattori ambientali, provocando malattie come il diabete, l’asma o il cancro. Lo studio delle sequenze del genoma in grandi popolazioni ci consente di sviluppare nuovi trattamenti innovativi e di dare ai pazienti i farmaci di cui hanno bisogno.

NOTE PER I REDATTORI

AstraZeneca
AstraZeneca è un’azienda biofarmaceutica globale orientata all’innovazione e focalizzata su scala internazionale nella ricerca scientifica, nello sviluppo e nella commercializzazione di farmaci con obbligo di prescrizione medica per patologie cardiovascolari, metaboliche, respiratorie, infiammatorie, autoimmuni, oncologiche, infezioni e disturbi del sistema nervoso centrale. AstraZeneca opera in oltre 100 Paesi e i suoi farmaci innovativi sono utilizzati da milioni di pazienti nel mondo. Nel 2015 ha investito in R&S 5,6 miliardi di dollari pari a circa il 23% del proprio fatturato globale.

In Italia ha in corso 83 studi clinici che coinvolgono quasi 850 centri di ricerca e più di 26 mila pazienti.

Maggiori informazioni su: http://www.astrazeneca.it/