AstraZeneca stipula un accordo di commercializzazione con Aspen per il portfolio di farmaci anestetici

Il contratto amplia la portata commerciale dei farmaci anestetici e consente ad AstraZeneca di concentrarsi maggiormente sui farmaci innovativi nelle sue tre principali aree terapeutiche.

AstraZeneca ha annunciato di aver stipulato un accordo di commercializzazione con Aspen Global Incorporated (AGI), che fa parte di Aspen Group, per i diritti sul suo portfolio globale di anestetici al di fuori dagli Stati Uniti. Il contratto copre sette farmaci affermati: propofol (anestesia generale), lidocaina+prilocaina (anestetico topico) e cinque anestetici locali (lidocaina/lignocaina, bupivacaina, ropivacaina, mepivacaina e prilocaina).

Secondo i termini dell’accordo, AGI acquisirà i diritti di commercializzazione al di fuori degli Stati Uniti sul portfolio di farmaci anestetici di AstraZeneca.
AstraZeneca produrrà e fornirà i prodotti ad AGI per un periodo iniziale di 10 anni. Al termine di tale periodo, Aspen si assumerà la responsabilità di tutte le attività relative alla vendita del portfolio su tutti i mercati interessati.

Pascal Soriot, CEO di AstraZeneca, ha affermato: “AstraZeneca ha una grande tradizione nel campo delle medicine anestetiche e questo accordo amplierà la portata del nostro portfolio di prodotti già consolidato, mettendolo a disposizione di un numero maggiore di pazienti attraverso la vasta rete commerciale di AGI. Questo accordo supporta il nostro focus strategico sui nuovi farmaci nelle tre aree terapeutiche principali”.

Stephen Saad, CEO del gruppo Aspen, ha dichiarato: “Si tratta di un investimento di importanza strategica per AGI ed è un piacere il fatto che un’azienda come AstraZeneca riconosca le competenze commerciali di Aspen. Questa transazione rappresenta un’eccellente opportunità per portare avanti il lavoro già svolto da AGI con i marchi di qualità da noi commercializzati, collaborando con un’azienda di cui è noto il ruolo pionieristico e di leader nel campo dell’anestesia”.

Il portfolio di farmaci anestetici di AstraZeneca è disponibile in oltre cento Paesi nel mondo, inclusi mercati chiave quali Cina, Giappone, Australia e Brasile. Il portfolio continua a generare un reddito stabile: nel 2015 le vendite globali dei prodotti hanno raggiunto i 592 milioni di dollari. I diritti statunitensi sui prodotti sono stati ceduti ad Abraxis, ora parte di Fresenius Kabi, nel 2006.

Considerazioni finanziarie
La transazione è soggetta alle consuete condizioni di chiusura e il suo completamento è previsto nel terzo trimestre del 2016. Il contratto non avrà impatti sull’orientamento in materia finanziaria dell’azienda per il 2016.

NOTE PER I REDATTORI

Il portfolio di farmaci anestetici di AstraZeneca

Prodotto Indicazioni
Mepivacaina ·  Soluzione iniettabile per anestesia locale·   Disponibile anche con aggiunta di adrenalina (vasocostrittore) in alcuni Paesi/presentazioni
Prilocaina ·  Soluzione iniettabile per anestesia locale·  Disponibile anche con aggiunta di adrenalina (vasocostrittore) in alcuni Paesi/presentazioni
Propofol ·  Sedativo/anestetico per via endovenosa a breve durata d’azione
Lidocaina + prilocaina ·  Anestetico topico
Bupivacaina ·  Soluzione iniettabile per anestesia locale·  Disponibile anche con aggiunta di adrenalina (vasocostrittore) in alcuni Paesi/presentazioni
Ropivacaina ·  Soluzione iniettabile per anestesia locale
Lidocaina / lignocaina ·  Soluzione iniettabile per anestesia locale·  Soluzioni disponibili anche con aggiunta di adrenalina (vasocostrittore) in alcuni Paesi/presentazioni·  Disponibile anche in svariate forme aggiuntive come antidolorifico topico·  Farmaco antiaritmico iniettabile

 

Aspen
Aspen è uno dei principali protagonisti globali nel campo dei prodotti farmaceutici specialistici e generici con una vasta gamma di prodotti per il trattamento di numerose patologie acute e croniche che interessano pazienti di tutte le età. Aspen con i suoi prodotti continua a portare beneficio a un numero crescente di pazienti, raggiungendo più di 150 Paesi.

Aspen ha una forte presenza sia nei Paesi emergenti che in quelli sviluppati. La sua area di copertura nei mercati emergenti comprende l’Africa subsahariana (dove è l’azienda farmaceutica principale), l’America Latina, il Sud Est Asiatico, l’Europa dell’Est e la Comunità degli Stati Indipendenti, tra cui Russia e le ex Repubbliche Sovietiche. Per quanto riguarda il mondo sviluppato, Aspen è una delle principali aziende farmaceutiche in Australia ed è sempre più presente in altri Paesi sviluppati, soprattutto in Europa occidentale.

Aspen opera con una presenza commerciale consolidata in circa 50 Paesi e 6 continenti, e dà lavoro ad oltre 10.000 persone. Il Gruppo gestisce 26 impianti di produzione in 18 sedi. Aspen ha ricevuto approvazioni internazionali per la produzione da alcuni dei più rigorosi enti di regolamentazione a livello globale, tra cui FDA, TGA ed EMA. Le capacità di produzione di Aspen sono scalabili su richiesta e coprono una vasta gamma di tipologie di prodotti, tra cui forme di dosaggio solide orali, liquide, semi-solide, dispositivi sterili, dispositivi biologici, principi attivi farmaceutici e INs.

Aspen, con una capitalizzazione di mercato di circa 10 miliardi di dollari, è la principale azienda farmaceutica quotata presso il JSE Limited (codice azione: APN) ed è classificata tra le prime 20 aziende di tale borsa. Maggiori informazioni su:
http://www.aspenpharma.com/

AstraZeneca
AstraZeneca è un’azienda biofarmaceutica globale orientata all’innovazione e focalizzata su scala internazionale nella ricerca scientifica, nello sviluppo e nella commercializzazione di farmaci con obbligo di prescrizione medica per patologie cardiovascolari, metaboliche, respiratorie, infiammatorie, autoimmuni, oncologiche, infezioni e disturbi del sistema nervoso centrale. AstraZeneca opera in oltre 100 Paesi e i suoi farmaci innovativi sono utilizzati da milioni di pazienti nel mondo. Nel 2015 ha investito in R&S 5,6 miliardi di dollari pari a circa il 23% del proprio fatturato globale. In Italia ha in corso 87 studi clinici che coinvolgono quasi 600 centri di ricerca e più di 18 mila pazienti. Maggiori informazioni su:
http://www.astrazeneca.it/